COMUNICATO STAMPA


Il vero volto dei SI-TAV


Domenica 2 marzo a Susa, presso il seggio allestito dal Partito Democratico in Comune, Franco Zaccagni, un coordinatore del Comitato NO TAV Susa-Mompantero, Ŕ stato aggredito, prima verbalmente dal signor Torre (capolista della lista sostenuta dai Lazzaro) e da altri personaggi, tra cui tre dei fratelli Lazzaro, il sindacalista Rodolfo Greco, Mario Faieta e da altre persone non identificate, successivamente aggredito anche fisicamente da alcuni di loro.


Franco Zaccagni e suo figlio, che era intervenuto in sua difesa, si sono dovuti recare al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Susa per le lesioni subite.


I personaggi coinvolti, notoriamente legati al settore della movimentazione terra e delle costruzioni, stanno da qualche tempo strumentalizzando il problema del lavoro per sostenere la necessitÓ del TAV. Questi squallidi personaggi dimostrano quale sia la vera faccia dei sostenitori del TAV in Valle di Susa.


In risposta a questa aggressione in puro stile mafioso, per riaffermare che il Movimento NO TAV non accetta provocazioni e ribadire che non vogliamo che la nostra valle diventi "terra di mafia", il Coordinamento dei Comitati NO TAV indice un presidio davanti al Palazzo Comunale di Susa a partire dalle ore 20 di questa sera, lunedý 3 marzo.


Coordinamento Comitati NO TAV