Cronologia del Tav Torino-Lione

A partire dalle vicende più recenti


Sviluppi di varianti progettuali e lavori preliminari

 

 

 

Tunnel di base

 

 


Valutazione dell'opera

 

Torino-Lione e Green Deal europeo sono in antitesi

 

 

La Corte dei Conti europea presenta uno studio molto critico (2018):

 

 

Il bilancio dell'opera presenta un risultato negativo tra 5,7 e 8 miliardi

 

 


I progetti vigenti

 

TRATTA INTERNAZIONALE

 

 

TRATTE NAZIONALI

 

Il progetto della tratta nazionale italiana non è mai stato approvato

 

La Francia iniizerà studi e progettazione solo dopo il 2030

 

 

15 anni di ridimensionamenti: purché si faccia, anche solo il tunnel di base:

 


La palude delle compensazioni

 

Promesse e manovre:

 


Le motivazioni No Tav

 

 

 

 

 

  • Alcuni documenti per chi ci legge da lontano:

    bafrabatedbaingbasp

 

 

Appuntamenti

 

 

 

 

Dal 30 Luglio al 1° Agosto 2021 a Venaus:

Weekend ad alta felicità

 


 

Vedi Programma-base settimanale del presidio No Tav di San Didero



Le nostre news

 

 

 

[25-07-2021] Pressione No Tav anche sul cantiere di Chiomonte

Sabato 24 l'apericena si è tenuta al presidio dei Mulini, in Clarea. Poi gruppi diversi di militanti No Tav si sono avvicinati in più punti al perimetro di cantiere, accolti anche stavolta da lacrimogeni ed idranti. Dopo un tentativo di taglio delle reti di recinzione è stato dato spazio ai lanci pirotecnici. Vedi le immagini


 

[25-07-2021] Fuochi d'artificio tra i lacrimogeni al fortino inoperoso di San Didero

Nell'ambito del campeggio di lotta No Tav venerdì 23 sera si sono svolti un apericena al presidio di San Didero ed una successiva escursione intorno alle reti dell'area militarizzata. I manifestanti sono riusciti a rimuovere alcuni metri di concertina dalle recinzioni, al che la polizia ha iniziato un fitto lancio di lacrimogeni e fatto chiudere per 3 ore l'adiacente tratto di autostrada A32. A quel punto i No Tav hanno illuminato la notte valsusina con fuochi di artificio. Alcune foto


 

 

 

[18-07-2021] Video dell Fatto Quotidiano: camionista aggredisce attivisti No Tav

Venerdì 16 alcuni partecipanti al "Campo ecologico" di Venaus stavano attuando un sit-in davanti ai cancelli di una ditta impegnata nei cantieri di San Didero e Chiomonte (Eslo silos). Un camionista della ditta ha minacciato di investirli e, sceso dal mezzo, li ha aggredti con minacce di morte


 

[15-07-2021] Salbertrand: trovato cromo esavalente nella falda idrica sotto il futuro cantiere Tav

I rifiuti pericolosi e nocivi depositati negli anni a Salbertrand, nell'area in cui dovrebbe sorgere il cantiere industriale per il tunnel di base del Tav, sono penetrati nel terreno fino a raggiungere la falda freatica sottostante. Lì, nel corso delle attuali attività di bonifica è stata rinvenuta la presenza di cromo esavalente, uno dei più pericolosi contaminanti ambientali. E' tossico e cancerogeno per l'uomo, molto solubile in acqua: quando raggiunge la falda si sposta facilmente creando estesa contaminazione. Il Sindaco Pourpour ha denunciato il rinvenimento ed il pericolo alla Procura torinese.


 

 

[14-07-2021] Il Tav all'interno dei corridoi di mobilità militare europea

Promosso da "Assemblea No Tav Torino e cintura", si è svolto ieri a Torino, presso il centro sociale Gabrio, il convegno sul tema sul processo di militarizzazione dei territori ed il potenziale, possibile utilizzo di infrastrutture quali il Tav per la mobilità militare. Ecco la videoregistrazione dell'evento


 

[14-07-2021] Come sta oggi Giovanna, colpita al volto da un lacrimogeno il 17/4 a San Didero

A 3 mesi dal grave ferimento, Giovanna descrive in un post il "percorso sanitario" che ha dovuto affrontare per le numerose lesioni e fratture causate dal lacrimogeno sparato ad altezza d'uomo dalla polizia: le operazioni subite, la lenta ripresa, gli interventi chirurgici cui dovrà ancora sottoporsi. Grandi sono stati l'affetto ed il sostegno dei compagni che l'hanno accudita e continueranno a farlo. Dice, pur nel dolore e nelle difficoltà: "In questi lunghi mesi non mi sono mai sentita sola, l’amore e il rispetto di tante persone mi hanno aperto prospettive nuove". Leggi


 

[08-07-2021] I volti e le voci sono quelli dei militanti, la base popolare del Movimento No Tav

Racconti che partono da lontano, storie diverse che si incontrano, raccolti e pubblicati in una nuova sezione dedicata alle fonti orali all'interno dell’archivio online traccenotav.org già attivo da alcuni anni. Il progetto, curato dal Centro di documentazione del Controsservatorio Valsusa è stato presentato in anteprima il 5 luglio 2021 in Val di Susa in una serata promossa in collaborazione con la Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari e il Valsusa Filmfest. L'attuale raccolta è destinata a crescere con altre interviste ai No Tav di tutte le età.


 

 

 

[08-07-2021] Telt assegna gli appalti per il lato francese del tunnel di base

Ieri il C.d.a. di Telt ha annunciato la firma dei contratti per lo scavo del tunnel in territorio francese. Si tratta di 3 lotti per circa 3 miliardi complessivi ed una durata (prevista!) di circa 6 anni. Sul lato italiano tutto è invece di là da venire: per la trentennale opposizione del territorio e per le arroganti inefficenze di Telt


 

[06-07-2021] Il Presidente dell'Unione montana Valsusa incontra il presidente dell'Osservatorio Tav

Il presidente dell'Osservatorio sulla Torino-Lione (e prefetto di Torino) Dr. Palomba, aveva convocato per il 5 Luglio i Sindaci valsusini ad un incontro dedicato al "monitoraggio delle opere di compensazione del Tav". Vista la pretestuosità del tema, 11 Comuni hanno rifiutato di partecipare inviando un documento, affidato al solo presidente dell'Unione Banchieri. Ecco le criticità del territorio che sono state esposte


 

[03-07-2021] Incontro tra Sindaci, tecnici e Movimento No Tav

Riproduciamo un post ricevuto da notav.info riguardante la riunione del tavolo di confronto tra le 3 componenti storiche dell'opposizione al Tav Torino-Lione avvenuta Venerdì 2 Luglio a Bussoleno. Tutti hanno convenuto che la realizzazione del Tav sarebbe il contrario della transizione ecologica oggi necessaria, e che occorre invece promuovere l'utilizzo della ferrovia internazionale esistente, che ha una grande capacità di traffico tutta da sfruttare. Unanimità c'è stata anche sulla richiesta di annullare la costruzione del nuovo autoporto, posto che il cantiere è già bloccato: no all'aumento dei Tir in valle e ad ulteriore cementificazione. Leggi i particolari


 

PER LE DATE PRECEDENTI: vai all' archivio news

 


I contenuti di questo sito sono riportati, insieme a molte altre informazioni e numerosi materiali utili ai fini di ricerche, su


Altri siti No Tav attivi nella lotta alla Torino-Lione
 

Cerca su queste pagine
Cerca su Web
FreeFind


SOSTIENI NO TAV Torino


CASSA DI RESISTENZA NO TAV

Oppure Conto BancoPosta
Numero: 1004906838
Intestato a: DAVY PIETRO CEBRARI MARIA CHIARA
IBAN:
IT22L0760101000001004906838

La repressione giudiziaria del Movimento No Tav

 

Il caso emblematico di Dana

 

 

 

 

 

Centinaia di militanti imputati in decine di processi per oltre un decennio; molte misure cautelari di privazione della libertà prima del giudizio

 


I cittadini inascoltati, la valle militarizzata

 

Il Tav Torino-Lione è il caso più lampante di grande opera inutile imposta alla popolazione

 

Interviene, in seguito ad un esposto, il Tribunale Permanente dei Popoli che sentenzia: violati i diritti fondamentali dei cittadini

 

 

 

 

Autore dell'esposto al TPP è

 

 

nato nel 2014 p er vigilare attentamente sui limiti posti all'agibilità democratica.

 

Negli anni seguenti il Controsservatorio promuove convegni, pubblicazioni, appelli, esposti alla Magistratura

 

 


Il Movimento No Tav

 

Oltre trent'anni di ostinata resistenza

 

Un filo rosso nelle lotte NO-TAV:

 

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: 26-Lug-2021